Mutui per protestati: tutte le informazioni di cui hai bisogno

mutui per protestati

In una società in continua evoluzione, i cambiamenti economici portano le imprese a effettuare degli investimenti sia per migliorare la produttività che per far fronte ad eventuali spese sopravvenute.

I mutui sono una realtà indispensabile nella finanza moderna, ma per alcuni soggetti sorge il problema di avere una serie di difficoltà per ottenerli, dato che hanno subito un protesto di una cambiale o di un assegno.

Cosa fare per ottenere un mutuo per protestati?

Grazie a Conto Protestati Service sarà possibile avere le informazioni necessarie di cui hai bisogno.

Le difficoltà nel chiedere il mutuo

Durante la vita economica di un'azienda o di un individuo, può capitare di non essere riusciti ad adempiere a eventuali debiti e subire un protesto.

Con questo termine si considera un atto pubblico notificato da un notaio o da un ufficiale giudiziario con il quale viene notificato il mancato pagamento di un titolo di credito come la cambiale oppure un assegno. Se hai vissuto una tale situazione e non hai ancora proceduto alla cancellazione del protesto, potrai avere delle difficoltà a ottenere un mutuo da una banca.

Infatti la conseguenza diretta del protesto è quella di venire iscritto nel Registro dei Protesti presso la Camera di Commercio della provincia di riferimento ed essere immesso all'interno della Crif bancaria.

Per comprendere come questi due aspetti possano influenzare la tua vita economica e quindi l'eventuale richiesta di un mutuo per la tua azienda o per esigenze personali, è importante comprendere come funziona il sistema bancario nel momento in cui viene effettuata una richiesta di mutuo.

Il concetto di garanzie per la banca

Per prima cosa per ottenere un mutuo sarà necessario dimostrare alla Banca di essere in grado di restituire l'importo richiesto.

Per questo un istituto di credito richiederà delle garanzie. Con tale termine si identifica una serie di documenti che ti permettono di dimostrare la tua capacità di reddito.

Se per esempio hai uno stipendio o ricevi una pensione, questi due elementi possono essere un valido strumento, così come la presenza di una capacità reddituale della tua azienda o la disponibilità di beni immobili.

La storia finanziaria di un soggetto o di un'azienda

Se non sei in possesso della prima condizione qualunque richiesta di mutuo sarà rifiutata in partenza.

Se però hai una capacità di reddito, questa non basta dato che per ogni banca o finanziaria è importante che la tua condotta economica sia sempre stata corretta negli anni.

Per questo si verificherà la presenza di iscrizione di protesti oppure nella Crif bancaria. Se come nel tuo caso lo hai subito e non ancora cancellato, la banca o la finanziaria renderà più complessa il rilascio di un mutuo richiedendo forme di grazie più ampie.

Soluzioni per chiedere un mutuo (nonostante il protesto)

Il protesto è qualcosa da far cancellare il prima possibile in modo da poter ritornare a una vita ordinaria. Ma i tempi sono piuttosto lunghi e inoltre sarà necessario comunque estinguere il debito insoluto.

Riuscire a ottenere un mutuo è comunque possibile con delle soluzioni alternative. Queste sono: il consolidamento debiti, la fideiussione, l'ipoteca e la cessione del quinto dello stipendio.

Consolidamento dei debiti

Il consolidamento debiti è un prodotto finanziario attraverso il quale ti sarà possibile ottenere un ri-finanziamento di una posizione che hai aperto grazie al quale poter alleggerire la tua condizione economica, estinguendo i debiti rimasti.

Per comprendere il vantaggio di questa tipologia di mutuo, si può considerare il caso in cui hai diverse pendenze aperte con una serie di rate da pagare. Una volta effettuato il consolidamento, dovrai solo far fronte a una singola rata mensile.

Il consolidamento prevede la necessità di un reddito dimostrabile. Inoltre può essere effettuato a medio o a lungo termine.

Fideiussione e ipoteca

La fideiussione è una forma di garanzia aggiuntiva che può essere richiesta da una banca o da un istituto finanziario al fine di poter approvare la tua pratica di mutuo.

Al momento della sottoscrizione ti verrà richiesto come grazia aggiuntiva che un soggetto ti faccia da fideiussore, e che intervenga nel caso in cui non sei in grado di adempiere al pagamento della rata. Non tutte le figure possono svolgere il ruolo di garante.

Il soggetto non dovrà avere pendenze a suo carico oltre che ovviamente protesti. In questo modo la banca tutela l'elevato rischio dato la presenza di problematiche sulla tua storia finanziaria, dall'altro potrai ottenere il mutuo. È importante essere consapevoli del fatto che in caso di mancato pagamento la banca interverrà direttamente nei confronti del garante.

Altra soluzione per ottenere un mutuo anche se hai un protesto è quello di offrire una garanzia reale come l'ipoteca. Con tale termine si considera un atto che viene sottoscritto davanti al notaio, secondo il quale si pone come garanzia del mutuo richiesto un bene immobiliare.

L'ipoteca dà diritto alla banca di poter utilizzare la vendita dell'immobile per poter soddisfare il suo credito. Tale atto ha un costo che si aggiunge nella richiesta del mutuo e non sempre viene accettata da una banca, in particolare se il valore del bene è molto alto e l'importo elargito di entità limitata.

Cessione del quinto dello stipendio

Se sei in possesso di uno stipendio e di un contratto a tempo indeterminato oppure hai diritto a una pensione, una soluzione per ottenere un mutuo può essere quella di chiedere la cessione del quinto dello stipendio o della pensione.

In questo caso il pagamento della rata del mutuo verrà prelevata direttamente dal tuo stipendio senza transitare dal conto corrente. Questa forma di grazia offre un'enorme sicurezza a un istituto di credito. Sarà possibile chiedere un importo a titolo di mutui corrispondente a una rata massima equivalente a un quinto del valore netto del tuo stipendio. In base quindi all'ammontare della tua pensione o stipendio, potrai ottenere somme di una certa entità da restituire in comode rate.

Le soluzioni proposte da Conto Protestati Service

Se hai subito un protesto nascono una serie di difficoltà non solo per poter ottenere un mutuo ma anche per l'eventualità in cui devi aprire un conto corrente oppure richiedere un pos per l'attività commerciale.

Gran parte delle banche non permettono di poter effettuare nuove aperture e in alcuni casi richiedono anche la chiusura di quelli già esistenti. Grazie però al sito Conto Protestati Service, avrai l'opportunità di poter ritornare a una vita ordinaria dal punto di vista bancario. Le soluzioni proposte sono differenti:

  • Conti per privati: se sei un provato avrai la possibilità di aprire cinque tipologie di conti differenti con disponibilità che si possono adattare a tutte le esigenze. infatti sarà possibile ottenere un conto con limiti di versamenti dai 15.000 € ai 100.000 €. Ogni conto è collegato a una carta di credito attraverso la quale puoi fare pagamenti oppure prelevare contanti. I conti correnti hanno tutti IBAN Maltese con la possibilità di effettuare bonifici e di accreditare lo stipendio o la pensione;
  • Conti per ditte individuali: nel caso in cui hai una ditta individuale il sito Conto Protestati Service ti offre 5 conti disponibili con limiti dai 15.000 ai 100.000 €, ideali per le ditte individuali o gli artigiani. Ad ogni conto corrente è collegata una carta di debito su cui versare i tuoi soldi e che ti permette di effettuare acquisti e prelievi. Inoltre i conti hanno un IBAN per la movimentazione dei bonifici sia in entrata che in uscita;
  • Conti per aziende: se è la tua azienda ad aver subito un protesto, sarà comunque possibile aprire un conto corrente che ti permette di avere una movimentazione massima fino a 100.000 €, oppure uno senza limiti. Grazie alla soluzione di Conto Protestati Service, la tua azienda avrà la possibilità di compiere tutte le operazioni, come il pagamento attraverso i bonifici, le utenze e i bollettini. Inoltre sono presenti anche una serie di carte di credito per effettuare acquisti;
  • Pos per protestati: se hai un negozio o una ditta commerciale non solo grazie al sito Conto Protestati Service sarà possibile aprire un conto corrente, ma collegare anche un pos in modo da poter ricevere i pagamenti attraverso le carte di credito o bancomat. Il servizio prevede un canone minimo in base al piano tariffario e un solo costo iniziale dato che l'apparecchio è di tua proprietà. In caso in cui non lo utilizzi non prevede spese aggiuntive;
  • Apertura LTD Maltese: infine in caso in cui hai necessità di aprire una nuova società, sarà possibile utilizzare la consulenza del sito Conto Protestati Service, che grazie all'accordo con i più importanti studi di commercialisti di Malta ti offre in soli 3 giorni la possibilità di aprire una LTD, ovvero una Private Limited Company, corrispondente alla società a responsabilità limitata prevista dall'ordinamento italiano.

Conclusioni e considerazioni finali

Il protesto è una realtà che influenza la vita di un individuo o di un'azienda, per questo sarà necessario cercare di ripristinare la propria situazione bancaria il prima possibile.

Ma i tempi per la cancellazione di un protesto sono lunghi, e se vuoi ottenere un mutuo e sei protestato, la soluzione più adatta è quella di rivolgerti al sito Conto Protestati Service.

Perchè con noi

Come risparmiare

Affidabilità

Scopri di più

Feedback clienti

Scopri di più

Sede Legale: Via Ippolita Polledro 29,
14026 Piovà Massaia (AT)

P.Iva 01505840056
C.F. FGAGRG54S23L219M
Tel. +39 0141 996619
Cell. diretto Giorgio Fagà +39 3391535609
© 2019 Tutti i diritti sono riservati